Viaggio in Sicilia e scavi a Cuma per gli studenti di Archeologia.

Viaggio in Sicilia e scavi a Cuma per gli studenti di Archeologia.

Torna a Notizie

Archeologia.

Dal 13 al 17 giugno venti studenti del Dipartimento di Lettere e Beni Culturali (Dilbec) saranno in viaggio per raggiungere la Sicilia: una terra ricca di tradizioni che farà da sfondo ad un progetto didattico. “Il viaggio è un naturale continuo del corso di Archeologia svoltosi quest’anno – afferma il prof. Carlo Rescigno, docente di Archeologia classica – che ha avuto come oggetto di studio la Magna Grecia. Ci siamo focalizzati soprattutto su Naxos e Siracusa, dunque partiremo alla volta della Sicilia orientale e di quella eubonica. Visiteremo anche Morgantina col Parco e il Museo di Aidone, i siti e assisteremo a delle rappresentazioni teatrali nel Teatro greco di Siracusa che faranno da corollario alla nostra esperienza. Un viaggio di 4 giorni nel quale ogni studente farà poi da Cicerone avendo scelto un tema sul quale lavorare e presentarlo agli altri studenti. In questo modo possono toccare con mano quanto studiato sui testi di riferimento”. I giovani saranno sovvenzionati in parte dall’Adisu. Immediatamente dopo, partiranno gli scavi all’acropoli di Cuma coordinati dallo stesso docente. Il primo turno si svolgerà dal 25 giugno al 6 luglio per poi dar seguito al secondo dal 9 luglio al 20 luglio. “Le nostre attività sul campo, attraverso scavi archeologici e cantieri didattici, – afferma il prof. Rescigno – rivestono un ruolo davvero importante nella formazione degli studenti. Anche quest’anno saremo attivi sul cantiere di Cuma, al quale accediamo in concessione ministeriale. 

  • Pubblicato: Martedì, 05 Giugno 2018

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Esplorazioni