Una residenza del Regno Unito di Israele e Giuda

Torna a Notizie

Archeologia.

 
tel eton regno israele david salomone

Tel ‘Eton (Griffin Aerial Imaging)

La cosiddetta “residenza del governatore” nel sito archeologico di Tel ‘Eton, in Israele, è stata datata al radiocarbonio tra la fine dell’XI e il X secolo a.C. Risale dunque al Regno di Israele, un antico regno raccontato dalla Bibbia i cui sovrani più famosi furono Saul, Davide e Salomone.

La casa è molto grande e si trova nella parte più alta dell’insediamento. La sua struttura in quattro aree è tipica (ma non esclusiva) dell’antica società israelita.

 


Tel ‘Eton, nella regione dello Shephelah (“bassopiani”), a circa 20 chilometri dalla città di Kiryat Gat (Griffin Aerial Imaging / Tel ‘Eton Archaeological Expedition)

La casa si trova sulla cima della collina, occupava oltre 225 m² e aveva almeno due piani. Venne distrutta durante una campagna militare assira alla fine dell’VIII secolo: centinaia di vasi e altri reperti archeologici ne testimoniano un grande incendio. I ricercatori sono però riusciti a identificare la prima fase di costruzione: i campioni del suolo e delle fondamenta sono stati datati al radiocarbonio, scoprendo che l’edificio esisteva già tra la fine dell’XI secolo e il terzo quarto del X secolo a.C. Proprio in questo periodo avrebbero regnato Davide e suo figlio Salomone, re di Israele al tempo della Monarchia Unita di Israele e Giuda (così chiamata per distinguerla dal successivo Regno di Israele, o Regno del Nord).

Negli ultimi 25 anni è stata messa in discussione l’esistenza del regno di Davide e Salomone, presumibilmente esistito nel X secolo a.C. Il motivo è la scarsità degli edifici reali trovati nel cuore del regno. È stato ipotizzato che i governanti dell’epoca fossero semplicemente dei capi locali che esercitavano il loro potere a Gerusalemme e nell’area circostante. Gli scavi a Tel ‘Eton da parte di Avraham Faust (Università di Bar-Ilan) e le analisi al radiocarbonio pubblicate insieme a Yair Sapir sulla rivista Radiocarbon, forniscono nuove prove a sostegno dell’esistenza del Regno Unito di Israele e Giuda, e indicano che tale regno andasse oltre i soli dintorni di Gerusalemme.

Faust e Sapir credono che la costruzione di una tale residenza in cima a una collina, visibile da grande distanza, oltre alla significativa crescita delle dimensioni della città, dimostra un evento importante nella storia di Tel ‘Eton: in quegli altopiani si creò un sistema politico israelita. I ricercatori aggiungono che “se qualcuno non crede a un re di nome Davide, allora dovremmo cercargli un altro nome, perché il re locale visse mentre la regione veniva incorporata in un regno [concentrato sugli] altopiani”.


È il primo edificio nella regione della tribù di Giuda a presentare dei conci, dei blocchi di pietra, visibili agli angoli e agli ingressi (Avraham Faust ​/ Tel ‘Eton Archaeological Expedition)


La casa è stata scavata dal 2006 al 2015 (Sky View and Griffin Aerial Imaging, edited by Yair Sapir ​/ Tel ‘Eton Archaeological Expedition)

  • Pubblicato: Mercoledì, 16 Maggio 2018

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Esplorazioni