Archivio Notizie

Villa Adriana, in primavera riparte il restauro

Villa Adriana, in primavera riparte il restauro

ROMA - Villa Adriana ci prova. Tornare all’antico splendore, quando la residenza imperiale dell’imperatore Adriano luccicava di marmi bianchi, è praticamente impossibile.Ma riprendere la sua valorizzazione attraverso lo studio e i restauri di ciò che ancora abbiamo a disposizione, non solo è possibile ma imperativo.

Ciampino:ritrovato un antico complesso termale

Ciampino:ritrovato un antico complesso termale

Ciampino continua a svelare tesori archeologici. Dopo la Villa di Marco Valerio Messalla Corvino, cenacolo dei grandi poeti latini d'età augustea da Ovidio a Tibullo, dove sono riemerse le sette statue ispirate al mito di Niobe e dei Niobidi, stavolta tocca ad un vasto complesso termale in località Colle Oliva.

Nuovo "tesoro" del Museo Archeologico di Vulci

Nuovo

Inaugurato il 7 dicembre nell’Ex Convento di San Francesco a Canino, l’ampliamento dell’allestimento del Museo della Ricerca Archeologica di Vulci, il museo civico che ripropone la storia delle scoperte archeologiche nella città etrusco-romana di Vulci.

Storica scoperta: trovato il caposaldo B

Storica scoperta: trovato il caposaldo B

Frattocchie - Marino (RM) - “Sabato 12 gennaio come cittadini e volontari del circolo di Legambiente “Appia Sud – Il Riccio” abbiamo, con emozione, ridato la luce ad uno dei punti fondamentali per le misure geodetiche, cioè le misure alla base della conoscenza e del disegno del territorio, che fu di notevole importanza per la cartografia di tutta l’Italia centro-meridionale realizzata tra il 1700 e 1800: il caposaldo B”.

Paesaggi Ipogei - Genzano Sotterranea - Le vie dell'acqua

Paesaggi Ipogei - Genzano Sotterranea - Le vie dell'acqua

Palazzo Sforza-Cesarini Sala delle Armi Introduce: Giuseppina Ghini - Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio Intervengono: Marco Placidi - Associazione Sotterranei di Roma Nicoletta Giannini - Direttore del Progetto Genzano Sotterranea Il progetto “Paesaggi Ipogei- Genzano Sotterranea” prende forma nell’ambito delle attività della Fondazione e, in accordo con l’Amministrazione Comunale, ha l’intenzione di valorizzare un particolare aspetto del paesaggio antropico, quello sotterraneo, fortemente radicato sul nostro territorio. Il patrimonio sotterraneo è, infatti, un bene culturale affascinante e di inestimabile valore, che consente di indagare e, allo stesso tempo, far conoscere, il legame tra uomo e territorio. L’area in cui insiste il territorio di Genzano di Roma è un territorio ricco di testimonianze sotterranee di varia natura. Questo progetto si prefigge un discorso di valorizzazione che, partendo dalla ricerca e dalla conoscenza, arrivi alla fruizione dei manufatti ipogei, anche attraverso la realizzazione di eventi legati al paesaggio sotterraneo vedendo, nel rupestre, una chiave di lettura dell’evoluzione del paesaggio antropico più complessivo del nostro territorio. Con questo primo evento inizia, quindi, un ciclo di incontri, visite guidate, convegni, che affronterà le tematiche rupestri di Genzano di Roma confrontandole con altri contesti simili del Lazio e di Italia. Primo appuntamento di questo viaggio nella Storia sarà sabato 26 Gennaio 2013, alle ore 17.30, presso la Sala delle Armi del Palazzo Sforza-Cesarini, dove si terrà la conferenza “L’emissario del lago di Nemi nella Storia di Genzano”. Interverrà Marco Placidi, dell’Associazione Speleologica Sotterranei di Roma e la Dott.ssa Nicoletta Giannini, archeologa responsabile del Progetto “Genzano Sotterranea” per la Fondazione Terre Latine. Introdurrà la Dott.ssa Giuseppina Ghini della Soprintendeza per i Beni Archeologici del Lazio. La conferenza ripercorrerà la storia di questo manufatto, così importante nelle dinamiche di popolamento del territorio, dalla sua realizzazione al pieno medioevo. L’evento proseguirà il giorno successivo, Domenica 27 Gennaio 2013 con il percorso guidato all’interno dell’emissario. Sarà quindi possibile, grazie anche alla collaborazione con l’Associazione Sotterranei di Roma, percorrere per intero il cunicolo dell’emissario e, dal lago di Nemi, raggiungere, in completa sicurezza, Vallericcia. Sarà così possibile apprezzare da vicino le caratteristiche di questa mirabile opera ipogea progettata e realizzata più di 2000 anni fa. Appuntamento alle ore 9.30 presso Piazza Dante a Genzano di Roma - inizio strada del lago. Info per visita guidata: segreteria Fondazione Terre Latine: 393-9544247 e-mail:segreteria@fondazioneterrelatine.it - Web: www.fondazioneterrelatine.it

Esplorazioni