Archivio Notizie

300 ANNI DI WINCKELMANN AI MUSEI CAPITOLINI

“Vivo come un artista e come tale sono accolto nei luoghi dove ai giovani è permesso di studiare, come nel Campidoglio. Qui è il tesoro delle antichità di Roma e qui ci si può trattenere in tutta libertà dalla mattina alla sera”. 
Così il padre dell’archeologia moderna Johann Joachim Winckelmann raccontava il suo primo incontro con gli splendori dell’Urbe, dove giunse nel 1755 grazie a una borsa di studio conferita dal principe elettore di Sassonia. 

In Egitto incontro delle missioni italiane

Rappresentanti delle missioni italiane operanti nei Paesi tra Nord-Africa e Vicino Oriente hanno partecipato a un convegno archeologico svoltosi per tre giorni tra il Cairo ed Alessandria d'Egitto. Lo segnala un testo di presentazione dell'evento.

Bastia, un Natale tra mare e archeologia

Un'idea per coniugare mare e archeologia a Natale. Al Museo di Bastia, in Corsica, resterà aperta fino al 23 dicembre una grande mostra temporanea dedicata al patrimonio storico sommerso (e riscoperto) dell’isola francese. "Secrets d'épaves. 50 ans d'archéologie sous-marine en Corse", presenterà al pubblico 300 reperti di eccezionale interesse recuperati dalle acque corse

Torrenti, mostra archeologia subacquea a Trieste da 17/12

Un rosario di racconti, anzi le mille e una notte dell'Adriatico. Un libro aperto con le tante storie di uomini e donne che hanno guardato l'Adriatico da una riva o dal ponte di una nave, che lo hanno invocato per placarne le furie o su di esso si sono avventurati alla ricerca di venti propizi, imprese e fortuna su navi spinte in volo dalle vele.

Marina della Lobra, attesa per i risultati del sopralluogo dei tecnici della Soprintendenza

I resti di una villa Patrizia o un antico santuario? Ipotesi, solo ipotesi. Rimarranno tali fino a quando i tecnici della Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio dell’area metropolitana di Napoli non avranno esaminati i rilievi subacquei effettuati ieri mattina, insieme a due sommozzatori del gruppo dei volontari della Protezione civile di Massa Lubrense. 

Esplorazioni