Fontana di largo Giovanni XXIII

Fontana di largo Giovanni XXIII
Fontana di Largo Giovanni XXIII

Prima della realizzazione di Via della Conciliazione, iniziata negli anni Trenta e completata per l' anno Santo del 1950, Largo Giovanni XXIII presentava delle caratteristiche simili a quelle che ha oggi. Sul largo infatti, che all' epoca si chiamava Piazza Pia, si affacciavano due edifici simmetrici, costruiti nell'Ottocento dall' architetto Luigi Poletti. C'era anche una fontana, addossata alla testata della cosiddetta "Spina di Borgo", una sequenza di isolati che un tempo sorgevano sull'area di Via della Conciliazione. Gli edifici del Poletti sono oggi sostituiti dal Palazzo dell'I.N.A. e dal Palazzo Pio che furono dotati di prospetti architettonici simmetrici disegnati dall'architetto Scirocchi. Nel 1957 furono costruite le fontane.
Due fontane gemelle ornano i prospetti architettonici dei due palazzi che si trovano all'inizio di Via della Conciliazione. Ciascuna fontana è costituita da una vasca rettangolare posata in un ampio e basso bacino. L'acqua esce da una fessura orizzontale nel muro, scivola su una menso la ondulata e da questa, in tanti rigagnoli, cade nella vasca. Infine trabocca dal bordo della vasca formando un velo continuo che ricade nel bacino.

Esplorazioni